I LUOGHI DEL BELLO

A tutti piace essere circondati dalla bellezza Come possiamo dunque prenderci cura del quartiere in cui abitiamo o lavoriamo, preservare gli spazi pubblici, arricchirli con la partecipazione culturale?
Da queste domande è nato il progetto “I LUOGHI DEL BELLO”, che mira a identificare spazi di Aurora  nei quali migliorare il decoro urbano attraverso la partecipazione dei cittadini, con interventi diretti ed eventi culturali comunitari.
La cultura come importante risorsa e contributo indispensabile allo sviluppo locale. L’esperienza ha dimostrato come il legame sociale, il patrimonio e la produzione culturale (materiale e immateriale) siano alla base di una possibile risposta alla partecipazione collettiva e valorizzazione del patrimonio (in un’ottica di inclusione e sostenibilità) grazie al consolidarsi di una cittadinanza consapevole, partecipe e attiva.
I LUOGHI DEL BELLO, che giunge al secondo anno di progettualità, è un intervento di riqualificazione voluto e sostenuto da LAVAZZA in seguito alla realizzazione di NUVOLA, per l’ampio territorio del quartiere AURORA. Attraverso azioni di pulizia e partecipazione attiva dei cittadini, progetti culturali che coinvolgono adulti e bambini, il progetto mira a coinvolgere gli abitanti in un processo di cura e tutela del territorio. Per il secondo anno consecutivo LAVAZZA, al fine di proporre un’ampia gamma di proposte si avvale dell’esperienza e della professionalità di tre associazioni da anni impegnate nei rispettivi campi di riferimento: Tékhné, CleanUP e ASAI oltre che al patrocinio e la collaborazione della Circoscrizione Sette della Città di Torino.
IL PROGETTO IN BREVE PER L’ANNO 2017/18:
In seguito ai risultati raggiunti tramite le azioni realizzate durante il primo anno di progetto, I LUOGHI DEL BELLO per questo secondo anno di programmazione si arricchisce di proposte culturali e incontri aperti di confronto con i cittadini.
Sono stati programmati una serie di percorsi di laboratorio dedicati a varie fasce d’età finalizzati alla realizzazione di eventi comunitari pubblici, la realizzazione di un nuovo GIARDINO DELLE FARFALLE nei giardini Madre Teresa di Calcutta in Corso Vercelli, 12 e costanti appuntamenti di confronto con Associazioni, Comitati e cittadini che vivono il quartiere.

AZIONI, LABORATORI E INCONTRI  - Tutte le attività proposte sono a partecipazione libera e gratuita -

SEZIONE ADULTI E GIOVANI

  • LABORATORIO  PERFORMATIVO ADULTI E GIOVANI DI PARTECIPAZIONE ATTIVA PER LA CONOSCENZA DEL QUARTIERE  Associazione Tékhné

Destinatari: adulti e giovani del territorio (al massimo 30 partecipanti) anche senza esperienza presso Hub Multiculturale Cecchi Point – Via Antonio Cecchi, 17, 10152 Torino  il mercoledì dalle 19,30 alle 21 realizzazione di tre passeggiate performative per la scoperta del quartiere. Referente del progetto: Serena Bavo serena.bavo@tekhneteatro.com

  • FABER LAB – LABORATORIO DI CREAZIONE ARTISTICA PARTECIPATA Associazione Tékhné

Destinatari: adulti, giovani e bambini del territorio (al massimo 30 partecipanti) presso Officine Creative – Hub           Multiculturale Cecchi Point – Via Antonio Cecchi, 17, 10152 Torino FABER-LAB è un laboratorio di creazione artistico artigianale di oggetti funzionali alla riqualificazione dello spazio individuato in collaborazione con Lavazza e CleanUp attraverso il riuso e la trasformazione di materiale di recupero. Tavoli, sedie, librerie, lampade, giocattoli, sculture per essere cittadini creativi e attivi. Referente del progetto: Simona Ambrosini simona.ambrosini@tekhneteatro.com

  • WORKSHOP CENTOSETTANTAPEROTTANTA RICICLI EMOZIONALI GENERAZIONI per Quartiere Aurora / Torino Associazione Tékhné

    Indagine sul concetto di gioia. Tékhné  e Hòferlabproject in collaborazione con Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli/Museo d’Arte Contemporanea/Casa Ugi Onlus Destinatari: Donne e famiglie del quartiere Aurora.Da Gennaio a Giugno 2018 per un totale di 20 incontri di circa 2h e mezza. Ricognizione sul territorio per la creazione di una mostra/esposizione sui risultati di ricerca che si concretizzerà in un’installazione pubblica e partecipata finalizzata alla creazione di punti d’interesse in sinergia e funzionali alle passeggiate performative. Un percorso di condivisione in collaborazione con gli abitanti del quartiere Aurora organizzato in una serie di appuntamenti che dalla condivisione della  memoria legata agli indumenti d’affezione arriverà a produrre un’esposizione di restituzione  ed un’ opera pubblica realizzata in forma partecipata in collaborazione  con gli abitanti e da inserire nel paesaggio urbano. Centosettantaperottanta – Ricicli emozionali – Genarazioni è un progetto dell’artista/attivista Sara Conforti in collaborazione con Tékhné, il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea. Un lavoro tra talk, archivio e performance  per la creazione di un terreno d’indagine dove gli elementi vestimentari da oggetti-simbolo  della nostra vorace e distratta società del consumo, diventano soggetti-perno capaci di stimolare riflessioni profonde intorno all’identità individuale e collettiva grazie alla riattivazione del processo di reminiscenza.

    WORKSHOP CENTOSETTANTAPEROTTANTA RICICLI EMOZIONALI GENERAZIONI 
    TOPOGRAFIE VESTIMENTARIE 

    L’abito della festa / indagine sul concetto di gioia
    Site Specific Per Quartiere Aurora / Torino
    Un progetto artistico di ricerca di Sara Conforti
    Promosso e finanziato da Associazione Tékhné

    TERZA INDAGINE SUL CONCETTO DI GIOIA ATTRAVERSO L’ABITO DELLA FESTA
    Centosettantaperottanta – Ricicli emozionali – Genarazioni è un progetto dell’artista/attivista Sara Conforti che nasce nel 2012 grazie alla collaborazione del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’arte Contemporanea.
    Un lavoro tra talk, archivio e performance per la creazione di un terreni d’indagine sempre differenti che hanno come denominatore comune gli elementi vestimentari che da oggetti- simbolo della nostra vorace e distratta società del consumo, diventano soggetti-perno capaci di stimolare riflessioni profonde intorno all’identità individuale e collettiva grazie alla riattivazione del processo di reminiscenza. Un impegno morale, didattico e politico che parte dalla frantumazione dell’effimero per la ricostruzione di un senso (la direzione) che possa portare le persone ad assumere coscienza e conoscenza (in primo luogo di sè) e quindi capacità di colloquiare, di incontrarsi, di produrre società.
    Il progetto, nel 2017-18 si concentra sull’abito della festa e sulla consegunte idagine relativa al concetto di gioia.
    Due indagini sono già state condotte:
    • NATALE/295, in collaborazione con le 295 famiglie del Comune di Colleretto Giacosa
    • IN LIMINE TEMPORIS FC 5/5 c/o Comunità Fragole Celesti / doppia diagnosi pazienti vittime di abusi e maltrattamenti.
    La terza indagine, l’ultima, chiude il ciclo dedicato a questo tema.

    Intitolata TOPOGRAFIE VESTIMENTARIE sarà condotta in collaborazione con Associazione Tékhné e le donne del quartiere Aurora.
    In questo nuovo capitolo di riflessione il progetto si concentrerà ancora sull’abito della festa: un’indumento o accessorio che ci ha accompagnate/i nel corso di un momento di gioia.
    Una ricognizione sul territorio per la creazione di un’indagine che darà vita ad una mostra/archivio sui risultati di ricerca e ad un’installazione pubblica e partecipata finalizzata alla creazione di punti d’interesse in sinergia e funzionali alle passeggiate performative.

Referente del Progetto: Serena Bavo serena.bavo@tekhneteatro.com

SEZIONE SCUOLE, BAMBINI E RAGAZZI

  • LABORATORIO CINEMA  Associazione Tékhné – Scuola Media Statale Ettore Morelli- Via Antonio Cecchi, 18, 10152 Torino

A partire dalla consapevolezza del ruolo sempre maggiore che ha la comunicazione visiva per le nuove generazioni, risulta fondamentale riuscire a sfruttarne le potenzialità per sviluppare percorsi che rappresentino una valida occasione formativa. Il cinema – in questo contesto -  diventa un’importante strumento di conoscenza della realtà, volto a stimolare uno sguardo più attento, a promuovere il senso critico, a favorire le possibilità di dialogo e confronto.  Il principio ispiratore del laboratorio è quello di rendere il più possibile i ragazzi consapevoli di sé: farli parlare, esprimere, raccontare tutto ciò che appartiene al loro mondo. Il mezzo utilizzato è quello del linguaggio delle immagini integrato con altri linguaggi espressivi sviluppando processi legati alla scoperta, ricerca e sperimentazione delle fonti di comunicazione legate al codice audio-visuale.
Referente del progetto: Agnese Vigorelli Associazione Tékhné agnese.vigorelli@tekhneteatro.com

  • ART 4 MAPS – MAPPATURA ARTISTICA DELLA MEMORIA E DEI DESIDERI Associazione Tékhné

 Scuola elementare Parini – Corso Giulio Cesare, 26, 10152 Torino -Scuola elementare Aurora – Via Antonio Cecchi, 16, 10152 Torino.  ART 4 MAPS intende produrre un archivio artistico della memoria del quartiere attraverso gli occhi dei giovani cittadini. Attraverso la realizzazione di mappe artistiche ad opera dei partecipanti, la narrazione collettiva e il confronto con gli anziani del quartiere, si realizzerà a conclusione del progetto un evento pubblico partecipato per la tutela della memoria storica e scoperta dei cambiamenti che il tessuto urbanistico e sociale del quartiere ha vissuto in questi anni.  Il laboratorio  servirà a creare una storia di Aurora dal punto di vista delle nuove generazioni, che rappresentano a pieno titolo il cambiamento che sta vivendo il territorio, essendo appartenenti a diverse etnie e testimoni di un processo di integrazione sociale. La narrazione storica e l’esposizione degli elaborati, verranno restituiti scenicamente durante un evento da concordare in collaborazione con le insegnanti. Referente del progetto: Serena Bavo Associazione Tékhné

  • LABORATORIO ROLLER – ASAI -Con i ragazzi del doposcuola Medie del centro di Via Genè.

Imparare a conoscere il quartiere divertendosi, creare incursioni a partire dalla primavera, fino a giugno 2018, sperimentare uno sport insieme ai coetanei e utilizzare la struttura presente sui Giardini Madre Teresa di Calcutta.

  •  LABORATORIO SCACCHI  - ASAI Con i ragazzi del doposcuola Medie del centro di Via Genè.

27 settimane a partire dal 20/10/17 fino a maggio 2018, 1 lezione a settimana da 1,5 h – Azioni sul territorio: 2 tornei pubblici al Ponte Mosca in primavera (tra aprile e maggio)

RIQUALIFICAZIONE GIARDINO MADRE TERESA DI CALCUTTA Associazione CleanUP

Lo spazio fisico prescelto per le azioni di riqualificazione e della creazione del nuovo Giardino delle Farfalle è lo spazio verde dei Giardini Madre Teresa di Calcutta in Corso Vercelli 12 a Torino. La creazione di un’aiuola con piante specifiche atte al ripopolamento delle farfalle e la distribuzione e creazione di mini giardini delle farfalle da adottare da scuole, comitati e commercianti della zona sono a cura dell’Associazione CLEAN UP. Le azioni inizieranno da Marzo 2018.

Per il progetto I LUOGHI DEL BELLO l’Associazione Tékhné, che ne coordina lo svolgimento, ha in programma una serie di incontri aperti periodici di confronto con cittadini e comitati. Durante l’anno, con un intensificarsi nel periodo primaverile ed estivo, numerosi saranno gli eventi Outdoor di coinvolgimento dei cittadini.

PER INFORMAZIONI:

info@tekhneteatro.com  iluoghidelbello@gmail.com