“ La cultura come importante risorsa e contributo indispensabile allo sviluppo locale.

Sentirsi parte di una comunità che si identifica in un quartiere o in uno spazio,

è requisito imprescindibile per attivare i processi di cura e responsabilità del benessere

degli abitanti e del quartiere stesso”.

 “I LUOGHI DEL BELLO”, che giunge al quarto anno di progettualità, è un intervento di riqualificazione voluto e sostenuto da LAVAZZA in seguito all’insediamento di NUVOLA, per l’ampio territorio del quartiere AURORA.  Per l’anno di programma 2018/19 il progetto cambia pelle e si affianca a “TOward 2030. What Are You Doing?” (voluto dalla Città di Torino e da Lavazza), in un’ottica più estesa di diffusione delle buone pratiche atte al raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals, SDGs).

Tutte le attività di progetto sono state dunque pensate in relazione alla mission dei Global Goals. Il lavoro di sinergia e coordinamento tra le diverse associazioni  (e con le quali si è svolto un percorso di reale co-progettazione), e le stesse figure professionali che si sono rese disponibili ad uno scambio di competenze e attività su tutti i percorsi di laboratorio, è mirato al raggiungimento di un obiettivo comune  e condiviso.

La collaborazione con l’Università di Torino che  metterà a disposizione le competenze degli studenti per la divulgazione dei 17 Goals nelle attività di progetto.

La sinergia con il Museo A come Ambiente e con il Museo Lavazza tendono a creare dei momenti educativi e di aggregazione per i ragazzi del quartiere interessati dal progetto.

Le attività sul territorio sono state studiate e appositamente rivolte ad un bacino di utenti che non conosce il tema. Utilizzando i variegati linguaggi della cultura e dell’arte performativa infatti,  si mira a diffondere a tutto campo un messaggio di importanza  globale e civica.

Le varie attività diffuse sul territorio, saranno a corollario e finalizzate inoltre, alla realizzazione di due eventi  divulgativi di maggiore portata che verranno realizzati in collaborazione con tutte le associazioni coinvolte nel progetto in aggiunta agli eventi già programmati per la diffusione del progetto “TOward 2030. What Are You Doing?”